+39 333 3485055 info@lasughera.com

Come previsto dal DPCM del 17 maggio e dall’ordinanza Regionale n°57, dal 18 maggio  è possibile fruire delle spiagge libere rispettando le norme relative al divieto di assembramenti e del distanziamento sociale (minimo 1 metro  di distanza tra una persona e l’altra), come riportato nella cartellonistica apposta dall’Ente Parco sulle spiagge di Marina di Alberese e Principina, che ricadono all’interno dell’area protetta. Per maggiori informazioni, puoi contattare il centro visite al numero 0564 393238 o scrivere a centrovisite@parco-maremma.it (orario 8,30-13,30). (Fonte: https://www.parco-maremma.it/fruizione-spiaggia-libera-marina-di-alberese-e-principina/).

La Giunta comunale ha, inoltre, approvato il disciplinare sui comportamenti e le misure da adottare nelle spiagge libere, recepito dall’Ordinanza del Sindaco n. 163 del 25 maggio 2020, valevole per l’intero litorale del Comune di Grosseto. Di seguito, tutte le misure e le norme comportamentali da adottare ai fini del contenimento e della gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid-19:

MISURE:

– la distanza minima tra gli oggetti (teli, lettini, sdraio, altre attrezzature da spiaggia), così come tra gli oggetti ed i pali degli ombrelloni, non deve essere inferiore a 1.50 metri;

– la distanza minima tra i pali degli ombrelloni non deve essere inferiore a 3 metri;

– la distanza minima tra i confini degli stabilimenti balneari ed i pali degli ombrelloni non deve essere inferiore a 3 metri;

– in caso di utilizzo di altri sistemi di ombreggiatura, andranno comunque garantite misure ed aree di distanziamento equivalenti a quelle garantite dal posizionamento degli ombrelloni.

NORME COMPORTAMENTALI

– la distanza interpersonale non deve essere inferiore a 1 metro: le regole di distanziamento sociale devono essere rispettate durante tutta l’attività di balneazione, senza deroghe;

– è vietata ogni forma di assembramento;

– deve essere evitato l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;

– non usare le mani per toccarsi occhi, naso, bocca;

– provvedere al lavaggio frequente dei teli mare utilizzati, ad una temperatura non inferiore a 60°;

– è vietato l’accesso alle persone con temperatura corporea superiore ai 37,5°;

– non è ammessa la presenza di persone dalle ore 21 alle ore 6, ad eccezione delle attività di pesca sportiva svolte in forma individuale.

Si ricorda, infine, che ai sensi dell’Allegato 17 al DPCM 17 maggio 2020, recante “Linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive”, per la fruizione delle spiagge libere viene ribadita l’estrema importanza dell’informazione e, in particolare, della responsabilizzazione individuale da parte dei frequentatori nell’adozione di comportamenti rispettosi delle misure di prevenzione del contagio, tra cui il mantenimento della distanza di sicurezza interpersonale e nel posizionamento dell’attrezzatura da spiaggia (ombrelloni, sdraio ecc…), nonchè nel rispetto delle ulteriori raccomandazioni riguardanti gli sport da spiaggia, svolti in forma individuale e collettiva. A questo ultimo riguardo, le richiamate Linee Guida dispongono come segue: “gli sport individuali che si svolgono abitualmente in spiaggia (es. racchettoni) o in acqua (es. nuoto, surf, Windsurf, kitesurf), possono essere regolarmente praticati, nel rispetto delle misure di distanziamento interpersonale. Diversamente, per gli sport di squadra (es. beach volley, beach soccer) sarà necessario rispettare le disposizioni emanate dalle istituzioni competenti”.

 

Pin It on Pinterest

Share This